Numismatici Italiani Professionisti proseguono nel suo percorso di dialogo con le istituzioni sul tema dei beni culturali – in primo luogo, ovviamente, monete e medaglie – organizzando per il prossimo 16 maggio alle ore 15.00, presso la sala Isma del Senato a Roma, un convegno al quale prenderanno parte rappresentanti del Parlamento e di altre realtà, il tutto in collaborazione con l’associazione no profit EV, Noi Evoluzionari (vocata alla creazione di opportunità socio-economiche per la Sicilia) e la comunità virtuale LaQuintalettera (anch’essa nata in Sicilia ed attiva con eventi, iniziative e stampa freepress).

L’evento, accessibile soltanto su invito, avrà come titolo “Bene Culturale: tutela, gestione e valorizzazione tra pubblico e privato. Prospettive della normativa”. Ad aprire gli interventi e a moderare la giornata sarà Roberto Ganganelli, direttore de “Il giornale della numismatica” e  presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici con una relazione dal titolo “La moneta non ha solo due facce… Numismatica tra storia e attualità”; a seguire Francesca Guglielmino, presidente di EV, Noi Evoluzionari si occuperà invece del tema “Più mercato, meno Stato, la via del futuro sviluppo economico dei Beni Culturali”

“Valorizzazione dei Beni Culturali e contributo dei privati” sarà anche l’argomento dell’intervento del senatore Giuseppe Compagnone mentre l’onorevole Enrico Zanetti, segretario di Scelta Civica, delineerà lo scenario de “I Beni Culturali, il credito di scopo”. Di legislazione si occuperà invece Massimo Pasquinelli, avvocato esperto in diritto dei beni culturali, con “L’inasprimento delle norme, una difesa per il Patrimonio?” mentre Emiliana Alessandrucci, presidente del CoLAP, Coordinamento Libere Associazioni Professionali, porrà l’accento su “La competenza dei liberi professionisti a disposizione della Pubblica Amministrazione. Un contributo fondamentale”

Per la NIP, la prima relazione sarà tenuta dal presidente Alberto Varesi sul tema “Nuove sinergie tra pubblico e privato: un’opportunità per superare le contrapposizioni”, aspetto che sarà poi approfondito anche da Umberto Moruzzi, consigliere NIP e curatore nel Museo Storico della Guardia di Finanza (“Il collezionismo e il professionismo numismatico: risorse fondamentali per il Patrimonio e la crescita culturale”). Seguirà un intervento di Franco Sardi, docente di Legislazione ed Economia dei Beni Culturali dal titolo “Il professionismo numismatico: una protezione reale del patrimonio monetario” mentre Angela Abbadessa, vicepresidente della Confederazione Italiana Archeologi, presenterà i principali aspetti della “Contract-archaelogy in Italia tra pubblico e privato”. Concluderà l’evento un intervento di Riccardo Tomasello, amministratore unico della Cooperativa BIOS, con “Il ruolo della cooperazione sociale nella fruizione dei Beni Culturali”.

Realtà diverse a confronto su aspetti correlati di uno stesso, sensibile tema, ossia la modernizzazione del nostro paese nel settore – fondamentale, quanto sensibile – dei beni culturali, della legislazione in materia e sulle modalità con cui i privati e i professionisti possono collaborare proficuamente con le istituzioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...